Want help with your product upgrades? Upgrades made easy

New customers download
I clienti muniti di una
sottoscrizione valida hanno diritto
a un aggiornamento GRATUITO.
Scaricate l'ultima versione
Divider


Novità di GFI MailEssentials


Versione 20.3

Data di rilascio: 24 marzo 2017

GFI MailEssentials 20.3 prevede alcuni miglioramenti di funzionalità di natura minore, tra cui la possibilità di configurare whitelist e blocklist dal pannello degli strumenti di GFI MailEssentials, e la capacità di eseguire la scansione di file compressi con estensione ".gz". Questa versione comprende inoltre più di dieci correzioni che garantiscono il prosieguo della qualità del prodotto.

Tra le nuove funzioni figurano le seguenti:

  • La facoltà di configurare whitelist e blocklist direttamente dal pannello degli strumenti, mediante un menu contestuale che visualizza elenchi di e-mail in entrata e in uscita
  • La scansione di file compressi con estensione ".gz"
  • Il livello di visibilità per filtrare un'e-mail bloccata aggiungendo un motivo di blocco all'intestazione dell'e-mail
  • Un aggiornamento del motore SpamRazer ai fini di un migliore filtraggio antispam.

Leggete ulteriori informazioni sulla GFI pagina del prodotto MailEssentials, e scaricate l'ultima versione.

Divider

Versione 20.2

Data di rilascio: 10 gennaio 2017

La release più recente di GFI MailEssentials continua a fornire notevoli miglioramenti e ottimizzazioni, finalizzati a una migliore esperienza di utilizzo del prodotto e a continuare ad anticipare le minacce di sicurezza più recenti. Scoprite tutti gli aggiornamenti di GFI MailEssentials nell'elenco sotto riportato.

Kaspersky 0 Hour

La versione più recente del motore antivirus Kaspersky include un servizio intelligente nel cloud, che consente di eseguire la scansione di allegati eseguibili sconosciuti al fine di decidere se i file sono pericolosi o no.

Questa funzionalità sarà disponibile a tutti coloro che dispongono del componente aggiuntivo Kasperky esistente ed effettuano l'aggiornamento gratuito all'ultimissima versione. Sarà necessario abilitarle dopo aver accettato un EULA sul trasferimento dei dati.

Supporto di GFI Directory

GFI MailEssentials supporta adesso GFI Directory. Nell'ambito della suite di prodotti GFI, quando si installa GFI MailEssentials in una DMZ o in un ambiente che non dispone di Active Directory, GFI MailEssentials può essere collegato a GFI Directory, permettendo agli amministratori di gestire gli utenti proprio come farebbero con Active Directory. Gli amministratori IT possono quindi usufruire di molta più flessibilità quando gestiscono regole di blocco degli utenti in tali ambienti.

Miglioramenti di minore entità

Miglioramenti apportati a problemi comuni/noti come:

  • Forzatura manuale dello scaricamento completo di un aggiornamento dell'antivirus
  • Miglioramenti dell'interfaccia utente per azzerare voci di blocklist URI DNS, IP DNS e delle liste bianche automatiche
  • Disabilitazione del blocco di estensioni specifiche per file compressi protetti da password.

Distribuzione di patch

Questa versione di GFI MailEssentials contiene tutti gli aggiornamenti e le correzioni di sicurezza rilasciate dall'epoca della versione precedente.

Divider

Versione 20.1

Data di rilascio: 3 maggio 2016

La versione più recente di GFI MailEssentials (Versione 20.1) corregge un bug rilevato e comprende un pacchetto contenente tutte le correzioni di bug precedentemente rilasciate tramite aggiornamenti live, oltre ad altre piccole modifiche e miglioramenti.

Gli aggiornamenti comprendono/risolvono il fatto che:

  • L'installazione sarà adesso eseguita con le alte autorizzazioni corrette, ove richiesto
  • Le e-mail approvate dalla quarantena presentavano righe ricevute errate, che determinavano lo smistamento scorretto delle medesime.
  • Le licenze dell'edizione solo EmailSecurity presentavano problemi con alcuni motori antivirus, che non venivano di conseguenza caricati.
  • Quando si installava GFI MailEssentials su un sistema operativo non inglese, era possibile che le patch rilasciate non fossero installate.
  • Il controllo Anti-Spam SPF non funzionava quando incontrava record DNS TXT maggiori di 255 byte.
  • Quando si utilizzava una configurazione Active Directory remota, i moduli che richiedevano l'associazione con Active Directory potevano non funzionare correttamente.
  • Il controller di dominio utilizzato per la configurazione Active Directory remota sarà utilizzato come unico controller di dominio con il quale effettuare sempre l'associazione.
  • Quando si utilizzava la funzione delle Risposte automatiche, le interruzioni di riga inserite nel testo della risposta automatica potevano non essere rilevate nell'e-mail di risposta.
  • Quando si utilizzava la funzione multi-sito di GFI MailEssentials, gli elenchi di controllo (ad es.: Whitelist e Blocklist) potevano non essere sincronizzate correttamente.
  • Il Motore di decompressione rilevava alcuni file APK come danneggiati.
  • In determinate condizioni, le e-mail in entrata potevano essere rilevate come e-mail in uscita, determinando il mancato rilevamento di spam.
  • Le e-mail rilasciate dalla quarantena potevano non essere recapitate a tutti i destinatari.
  • Durante la scansione dell'Archivio informazioni di Microsoft Exchange, poteva essere registrato un errore "Lo stato della sincronizzazione è danneggiato o non valido". Tale errore causa la mancata scansione della casella di posta interessata.
  • Un'e-mail poteva non essere messa in quarantena a causa di caratteri XML non validi nella sorgente dopo l'analisi.

Divider

Versione 20

Data di rilascio: 14 gennaio 2016

Avete chiesto e noi abbiamo soddisfatto la vostra richiesta! GFI MailEssentials 20, la soluzione di protezione della posta elettronica e antispam pluripremiata continua a migliorare grazie a una serie di aggiornamenti importanti:

Multithreading antispam per una migliore capacità di elaborazione delle e-mail

Il vantaggio di un programma elaborato in multithreading consiste nel fatto che può funzionare più rapidamente su sistemi di computer muniti di molteplici CPU o di CPU multicore oppure su un gruppo di computer. Avvalendosi di questo approccio multithread, GFI MailEssentials supporta un'elaborazione delle e-mail più rapida e con un consumo di risorse inferiore.

Terminale a 64 bit ed elaborazione del servizio Action Services

Affinché GFI MailEssentials possa elaborare in modo più efficiente ambienti caratterizzati da volumi di posta elettronica elevati, è necessario un processore a 64 bit. I servizi che trarrebbero maggiormente vantaggio da questa variazione sono i servizi di terminale, che gestiscono sia gli archivi di quarantena che quelli di reporting e il servizio Action Services.

Supporto di Active Directory (AD) da remoto

Adesso GFI MailEssentials può essere installato su computer non munite di AD, ad esempio server IIS SMTP o Edge che sfruttano Active Directory anche se non è disponibile a livello locale.

Supporto della scansione dell'archivio informazioni di Exchange 2013 e successivi attraverso Exchange Web Services

Questa funzione permette agli utenti di Microsoft Exchange 2013 (e successivi) di sfruttare la scansione dell'archivio informazioni per eseguire la scansione antimalware attraverso Exchange Web Services (EWS).

Supporto delle piattaforme Exchange 2016, Windows 10 and Office 2016

GFI si impegna a mantenersi al passo e supportare le tecnologie Microsoft più recenti. Questa versione di GFI MailEssentials è dunque pienamente compatibile con Exchange 2016, Windows 10 e Office 2016.

Le funzioni sopra descritte aumentano ulteriormente le dotazioni di GFI MailEssentials, in modo da poter servire ambienti di maggiori dimensioni e MSP che elaborano grosse quantità di e-mail. Non soltanto il prodotto è in scala con il volume di flusso di posta elaborato, ma lo fa anche senza soluzione di continuità nei vari ambienti in cui viene distribuito.

Divider